Novità KIMELO: Il nuovo frutto che sta facendo impazzire…

L’ultima novità in assoluto: Il Kimelo!

Ormai è un po’ che siamo alla ricerca di un produttore in italia e finalmente siamo riusciti a trovarlo.

Ma prima di iniziare con l’intervista, dovete sapere che il Kimelo è un frutto esotico dal gusto straordinario che arriva direttamente da…

Ups…

Scusaci

PESCE D’APRILE!

Ma già che sei qui che ne dici di dare un’occhiata al nostro Biormarket?

Scopri tutti i migliori prodotti di stagione tutti Bio!

Clicca qui

Read more

Intervista ad Angelo Valenza – Clickable

Anche un’azienda che lavora nel settore Digital può sostenere l’ambiente e gli agricoltori del nostro territorio adottando un frutteto virtuale.

Abbiamo intervistato Angelo Valenza, CEO di Clickable, agenzia di esperti SEO e campagne Google ADS di Bologna, che attraverso il nostro portale ha adottato un agrumeto biologico virtuale dell’Azienda Agricola Biologica Paolo De Falco in Calabria. 

Parlaci un po’ di te e della tua azienda

Ho fondato Clickable nel 2017, dopo diversi anni come consulente SEO e SEM freelance, perché sentivo di essere pronto a dar vita ad un’agenzia diversa dalle altre. Volevo una web agency specializzata nell’ambito SEO e Google Ads, perché nella mia esperienza da libero professionista mi ero reso conto che queste due specializzazioni sono quasi completamente assenti nella maggior parte delle web agency.

A differenza di molti concorrenti, in Clickable non facciamo tutto. Non facciamo siti web, non facciamo brochure, non facciamo e-commerce, quello che facciamo è estremamente verticalizzato. Infatti, ci occupiamo solamente di due cose: della gestione di campagne su Google Ads e della realizzazione di progetti SEO. Poche cose ma fatte molto bene. 

 

All’inizio l’azienda era nata come una semplice estensione della mia attività da freelance, andando avanti però mi sono reso conto che stava diventando qualcosa di più: una sorta di piccola comunità di cui fanno parte le persone che ci lavorano, i loro familiari, gli amici e, non ultimo, i clienti con i quali ti senti ogni giorno e costruisci un rapporto di stima e collaborazione. Mi sono reso conto insomma che lavorare su questa comunità sarebbe stata la chiave del successo della mia azienda. Dopo 3 anni di duro lavoro, posso dire che Clickable sta diventando quello che desideravo che fosse: un luogo dove ogni cliente e ogni singolo individuo è importante, un luogo che unisce chi ci lavora, le nostre famiglie, i nostri amici, i nostri clienti e i nostri partner. Tante persone operose che condividono oneri, onori, gioie e dispiaceri.

Com’è nata l’idea di adottare un frutteto?

Volevo qualcosa che ci rappresentasse, ma slegato dall’ambito digitale e che avesse un legame con il sociale e l’ambiente. Di qui la scelta di adottare un agrumeto virtuale, che coglie perfettamente l’essenza del nostro lavoro, così simile a quello paziente e accorto di un agricoltore, che si rimbocca le maniche e a testa bassa si impegna giorno dopo giorno per portare a casa il raccolto.

Anche per chi fa SEO e SEM è così. Servono tempo, pazienza e speranza per portare a casa risultati.
Lo so bene perché è ciò che ho imparato nella mia terra di origine, l’isola di Pantelleria. Lì i miei nonni vivevano di ciò che il mare e il lavoro nei campi donavano. Vino, olive e capperi che ancora oggi crescono su un terreno difficile e arido, coltivati con pazienza e speranza per portare a casa, finalmente, la stagione ed il raccolto.

Qual è il messaggio che volete trasmettere attraverso il frutteto?

Abbiamo adottato un albero per ogni cliente, per ringraziare chi ha deciso di investire su un progetto a lungo termine fidandosi di noi, per far crescere rigogliosa la pianta della propria visibilità su Google. A novembre, i frutti raccolti saranno il nostro dono per i clienti, i partner e gli amici di Clickable.

 

Clickable, nei miei sogni, doveva essere un’agenzia di persone per le persone, che raccogliesse i desideri e le speranze di chi ne avrebbe fatto parte. Ed è stato così. Condividere con loro i frutti dell’agrumeto, che abbiamo adottato attraverso voi di Biorfarm, è il nostro modo di dire grazie a chi ci ha scelto e a chi ci sostiene.

 

La nostra speranza è che a fine anno ci sia un’invasione di clementine calabresi per tutti. Ci immaginiamo il momento in cui casse piene di clementine vengono recapitate nelle aziende e negli uffici, il momento in cui tutti andranno incuriositi a vedere e prenderanno una clementina per assaggiarla. Ci è sembrata la scelta giusta, perché è un agrume colorato, buono, sano e dà energia, da condividere con i colleghi o a casa, con la famiglia e gli amici.

Perché avete scelto di adottare proprio un frutteto? 

Come sapete vi conosco da molto tempo e sono già diversi anni che regalo alberi ad amici e collaboratori. L’idea di creare un Frutteto però risponde a due esigenze: da un lato volevo qualcosa che accomunasse tutti, dall’altro volevo fare qualcosa per l’ambiente, ed il Frutteto aiuta a compensare l’impatto ambientale dell’attività dell’agenzia, assorbendo annualmente oltre 3.200 Kg di CO2. Infatti in Clickable pur lavorando nel web, facciamo comunicazione anche in formato cartaceo stampando una rivista trimestrale, Primi su Google, dedicata ai nostri clienti. Quindi consumiamo più carta del necessario, ma piuttosto che ridurre abbiamo preferito compensare, perché questo ci permette di far lavorare più persone: il nostro grafico, la tipografia, i postini, voi di Biorfarm, l’azienda Paolo De Falco e chi recapiterà i frutti. Adottando il frutteto virtuale abbiamo fatto una scelta di sostenibilità ambientale, ma che è anche di sostenibilità sociale.

Fare di più, in maniera responsabile, per noi è meglio che fare meno.
È più solidale e più sostenibile, socialmente ed economicamente.

 

Read more

Risotto al Limone e pecorino

Una semplice ricetta che esalta il tuo piatto con i sapori e profumi inconfondibili del Limone Zagara Bianca dell’Azienda Agricola Fratelli Cupane, di Rocca di Capri Leone (ME).

 

COSA TI SERVE PER REALIZZARE IL RISOTTO AL LIMONE E PECORINO BIO

Ingredienti per 3 persone

240 grammi di riso

un Limone Zagara Bianca

pecorino semi-stagionato

sale, erbe aromatiche, pepe

 

COMINCIAMO!

Preparazione

  1. Cuocere il riso sfumandolo con un brodo leggero fatto con sale ed erbe aromatiche da mantenere sempre caldo
  2. A fine cottura mantecare con abbondante pecorino grattugiato
  3. Aggiungere succo di Limone
  4. Mescolare bene
  5. Impiattare decorando con scorza di Limone e pepe

 

Read more
regali di natale per la famiglia

I 5 più bei regali di Natale per la tua famiglia

Siete pronti per le feste natalizie? State pensando ai regali di Natale per la famiglia? 

Quest’anno scegliete un regalo speciale: adottate un albero con Biorfarm e regalatelo ai vostri cari! Riceveranno frutta fresca certificata BIO entro 48 ore dal raccolto. 

Natale con Biorfarm: scegli un regalo sostenibile 

La missione di Biorfarm è quella di sostenere l’economia locale costruendo un rapporto diretto con gli agricoltori del nostro territorio e supportando la coltivazione biologica della frutta. Come? Dando la possibilità ai clienti di adottare un albero da frutto e monitorare la sua coltivazione su una piattaforma digitale, aggiornata dagli agricoltori stessi, fino al momento della raccolta. La coltivazione biologica degli alberi da frutto è importante perché contribuisce a ridurre le emissioni di anidride carbonica, mentre la relazione diretta con l’agricoltore accorcia la filiera e favorisce l’economia del nostro territorio. I prodotti certificati Biorfarm garantiscono qualità e freschezza: la frutta appena raccolta viene infatti spedita al destinatario entro 48 ore!

Per rendere il vostro Natale ancora più speciale quest’anno, siamo qui per suggerirvi 5 diverse idee di regalo sostenibili. 

5 regali di Natale per la famiglia

Adottare un albero: donare un albero ad una persona cara è un’azione speciale, carica di valori importanti legati alla cura dell’ambiente e all’amore per la natura. Un albero racchiude un significato simbolico: dura nel tempo, è sinonimo di forza, maestosità e vita. A differenza di qualsiasi altro regalo materiale, un albero rimane intatto nel tempo e dona i suoi frutti a chi se ne prende cura. Rendi felice la tua famiglia adottando un albero Biorfarm e ricevendo a casa frutta BIO, salutare e freschissima! Per gli amanti della natura, Biorfarm offre inoltre la possibilità di raccogliere la frutta direttamente presso l’azienda agricola di riferimento: l’agricoltore avviserà il destinatario dell’albero sulle tempistiche della raccolta circa 30 giorni prima. Condividi questa bellissima esperienza con i tuoi cari, non te ne pentirai!

 

Libri: Promuovi la cultura sostenibile regalando un libro dedicato all’ambiente! Sono molti i libri di attualità che si concentrano su tematiche ambientali e insegnano anche ai più piccoli come rispettare la natura che ci circonda. In alternativa, regala un libro di ricette biologiche e porta in tavola cibo sano e sostenibile. La tua famiglia ti ringrazierà!

 

Prodotti artigianali: Supporta l’artigianato locale scegliendo regali di natale per la tua famiglia nei piccoli negozi dedicati ai prodotti fatti a mano. Una scultura in legno natalizia, un capo di abbigliamento di una sartoria locale, un gioiello speciale. Assecondare l’economia dei piccoli artigiani è un gesto importante, che favorisce l’economia locale e accresce il valore dei prodotti fatti a mano, con amore. Scegli regali di Natale per la tua famiglia sostenibili e belli!

 

Prodotti riciclati: Sapete che ci sono molti capi di abbigliamento realizzati con materiali riciclati? Sempre più stilisti scelgono di impegnarsi in prima persona per la questione ambientale creando vestiti alla moda ricavati da materiali di riciclo come carta e plastica. Lo stesso vale per la bigiotteria: orecchini, collane e braccialetti ecologici pronti per essere indossati!

 

Regali fatti a mano: Hai mai pensato di realizzare qualcosa personalmente per le persone che ami? A volte un gesto semplice viene apprezzato più di qualsiasi altra cosa. Un dipinto, un semplice disegno: usa la tua creatività e le tue capacità per realizzare regali di Natale per la tua famiglia assolutamente indimenticabili!

 

Hai scelto di adottare un albero? Trova il tuo albero ideale! 

Se hai pensato di regalare l’adozione di un albero per la tua famiglia, visita la nostra pagina dedicata e scegli Biorfarm per questo Natale! Non te ne pentirai.

Read more

Cheesecake di Avocado e salmone

Se il tuo dolce preferito è la cheesecake, allora sicuramente vorrai provare la versione salata! Perché non farlo con l’Avocado Bio e il salmone, un abbinamento sempre vincente?

COSA TI SERVE PER REALIZZARE LA CHEESECAKE DI AVOCADO BIO E SALMONE

Per la base

  • 250 g di taralli
  • 125 g di burro

Per il ripieno

  • 2 Avocado maturi
  • 400 g di robiola
  • il succo di 1 Limone
  • 1 uovo
  • 40 g di amido di mais
  • basilico fresco, sale e pepe a piacere

Per la decorazione

  • 250 g di salmone affumicato a fette
  • foglie di menta
  • pepe rosa

COMINCIAMO!

Per la base

  1. polverizzate i taralli nel mixer
  2. unite il burro fuso e mixate nuovamente
  3. imburrate e infarinate una tortiera da 22cm
  4. versate il composto nella tortiera e livellatelo con un cucchiaio
  5. riponete in frigo mentre continuate la preparazione

Per il ripieno

  1. preriscaldate il forno a 180°
  2. mettete nel mixer la polpa dell’Avocado, il succo di limone e la robiola
  3. setacciate l’amido di mais e aggiungetelo al mixer con anche l’uovo e le foglie di basilico
  4. unite sale e pepe
  5. frullate fino a ottenere un composto omogeneo
  6. versate il composto all’interno della tortiera, sopra la base di taralli
  7. livellate e cuocete per 35/40 minuti
  8. una volta sfornata, lasciate raffreddare e mettete la torta in frigo per 2 ore

Prima di servire decorate la cheesecake di Avocado, prima di servire, con il salmone, le foglie di menta e il pepe rosa.

Cosa aspettate a provare questa torta salata? Adottate uno dei nostri alberi di Avocado Bio per rendere perfetta questa ricetta!

Read more

Fichi d’India – 3 segreti per un aperitivo unico

Oggi vi presentiamo qualcosa di diverso, 3 semplici ricette per degli stuzzichini a base di Fico d’India. Non ci avevate mai pensato vero? Eppure anche il Fico d’India è un perfetto alleato nei piatti salati. Scopriamo insieme come utilizzarlo!

Confettura di fichi d’India

Beh nulla di incredibile per adesso ma non potete nemmeno immaginare che accompagnamento perfetto per formaggi sia freschi che stagionati. La preparazione avviene come per tutte le altre confetture:

  • Cuocete in una grande pentola dai bordi alti 500 gr di polpa di fichi d’india con 200 gr di zucchero e il succo di mezzo limone.
  • Mescolate continuamente con un cucchiaio di legno finché provando a farne cadere un cucchiaino su un piatto la confettura resta attaccata.

Bocconcini di fichi d’India e speck

Che dire, lo stuzzichino perfetto che non può mancare in un aperitivo come si deve. Anche qui la preparazione è davvero semplicissima:

  • semplicemente avvolgete dei cubetti di fico d’india con lo speck e infilzandoli con uno stuzzicadenti.

Vedrete che spariranno in un baleno!

Chips di bucce di Fichi d’India

Abbiamo tenuto il pezzo forte alla fine. Le bucce del Fico d’India sono perfette per realizzare delle deliziose chips!

  • Dovete per prima cosa pulirle molto bene prima sotto un forte getto d’acqua e poi con un coltello stando molto attenti (consigliamo di usare dei guanti per essere più sicuri)
  • Poi tagliatele a listarelle e passatele nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato
  • Ora non vi resta che friggerle finché non saranno perfettamente dorate su tutti i lati.

Beh se questo non vi sembra un aperitivo perfetto è solo perché non lo avete ancora provato!

Se ancora non li avete, andate subito ad adottare i nostri Fichi d’India Bio dell’Azienda Agricola Bruno!

Read more
filiera etica

Filiera etica: arriva il bollino NoCap

Una svolta, un primo passo contro il caporalato, supporto all’agricoltura del sud e una filiera agroalimentare etica e tracciabile. Ma capiamo insieme che cosa significa.

Innanzi tutto dovete sapere che l’associazione internazionale NO CAP è stata creata da un ingegnere camerunense successivamente alla prima protesta di braccianti per le condizioni di vita e di lavoro. L’obiettivo è quello di mettere l’essere umano al centro, rispettare l’ambiente e valorizzare i prodotti del territorio.

Come funziona il bollino NoCap

Si tratta di un esperimento, il primo in Italia,  che basandosi su un sistema di tracciabilità delle filiere tramite l’utilizzo congiunto del bollino etico NoCap (promosso dall’associazione NO CAP) e del Marchio di qualità IAMME dà supporto e speranza all’agricoltura del sud. Infatti il progetto mira a contrastare il caporalato e il lavoro irregolare del settore agricolo, garantendo a tutti i lavoratori un giusto compenso per le loro prestazioni e il pieno rispetto dei loro diritti partendo dai contratti collettivi del lavoro.

Nel protocollo firmato qualche giorno fa si trova anche la firma di Gruppo Megamark, il quale si impegna ad acquistare i prodotti agricoli garantiti dal bollino NoCap, rilasciato alle imprese agricole esclusivamente dopo appositi controlli e verifiche, e di distribuirli nei propri supermercati.

Filiera etica: Il primo bollino NoCap in Italia

In questa prima fase il progetto si sta svolgendo in Puglia, Basilicata e Sicilia e si vedono coinvolte circa 100 braccianti extracomunitari, selezionati all’interno dei ghetti e delle baraccopoli. Ragazzi che sono stati sottratti alla malavita e alle prepotenze dei caporali e a cui è stata data la possibilità di vedere i propri diritti di lavoratore finalmente rispettati: alloggio dignitoso, contratti di lavoro, spostamenti tramite mezzi adeguati, visite mediche e un ambiente di lavoro consono.

“Sono progetti in cui vincono tutti, dai ragazzi che hanno un lavoro dignitoso alle imprese che producono nella legalità, dai supermercati che propongono prodotti etici e di qualità ai loro clienti che possono scegliere un consumo più consapevole”. Queste le parole del Cavaliere del Lavoro Giovanni Pomarico, a capo del Gruppo Megamark.

Ed è proprio con queste parole che noi ci auguriamo che di progetti come questi ne nascano altri; che tutti imparino l’importanza di supportare, in modo consapevole, una filiera etica e sostenibile.

Read more

Pollo al Mango Bio

Eccoci qui, pronti ad invitarvi nella vostra cucina, con una nuova, semplicissima e squisita ricetta agrodolce. Come avrete notato in questi mesi si sono aggiunti sulla nostra piattaforma nuovi prodotti davvero deliziosi, uno dei quali sarà il protagonista del piatto di oggi.

Siete pronti? Iniziamo!

COSA TI SERVE

8 coscette di pollo

45g di zucchero di canna

200g di polpa del tuo Mango Bio

sesamo (a piacere)

sale q.b.

pepe q.b.

10ml di salsa di soia

1 cucchiaio di olio di semi

COMINCIAMO!

1. Mettete in un recipiente il mango e aggiungete lo zucchero, il sesamo, sale e pepe, la salsa di soia e l’olio e iniziate a pressare il tutto fino ad ottenere un composto semi liquido.

2. Adesso adagiate le coscette di pollo nel recipiente

3. Mescolate per bene aiutandovi con le mani. Poi coprite il recipiente con la pellicola e lasciate la carne a marinare per 2 ore.

4. Una volta pronta togliete la pellicola

5. Versate il tutto in un piatto da forno

6. Infornate per 45 minuti a 200°C (fino a raggiungere una perfetta doratura)

 

 

 

 

Ora il vostro piatto è pronto per essere servito e gustato in compagnia di amici e parenti!

Se ancora non hai provato i nostri Manghi Bio siciliani, visita la pagina, scopri di più e adotta il tuo primo albero di Mango Bio!

 

Read more

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle storie e le novità della nostra Community!