Smoothie con Albicocche Rosse

Lo smoothie è un’alternativa salutare alle bevande gassate e ricche di zuccheri a cui ricorriamo in estate per rinfrescarci. Le Albicocche Rosse dell’agricoltore Antonia Giannella vi garantiranno una bibita sana, ma senza rinunciare al gusto.

 smoothie alle albicocche | Biorfarm


COSA TI SERVE PER 1 SMOOTHIE

4 o 5 (+ 1 per la guarnizione) Albicocche Rosse del tuo albero!

 

125 gr di yogurt bianco o all’albicocca

 

6 mandorle spellate

 

4 cubetti di ghiaccio

 

Zucchero a piacere (facoltativo)

 

 

 

 

COMINCIAMO!

1. Lavare le Albicocche Rosse (non è necessario sbucciarle visto che le nostre albicocche sono biologiche), tagliarle a metà, eliminare nocciolo e picciolo e congelarle per qualche ora

2. Inserire le albicocche e lo yogurt nel bicchiere del frullatore o del robot da cucina e frullare per un minuto

3. Unire le mandorle e i cubetti di ghiaccio e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo

4. Versare lo smoothie in un bicchiere e, se si desidera, aggiungere lo zucchero

5. Si può guarnire l’orlo del bicchiere utilizzando un’altra albicocca e servire con una cannuccia

 

Sorseggia questa fresca bevanda nelle giornate d’estate più afose!

Read more

Bruschetta con Olio Evo Bio

Le ricette realizzabili con L’olio sono davvero numerose ma questo prodotto offre il suo meglio se assaporato a crudo. Quindi abbiamo pensato oggi di proporvi la ricetta più semplice, ma mai scontata o banale, la Bruschetta con Olio Evo Bio: pane caldo insaporito con sale e irrorato con olio crudo che permette di sentire tutto il sapore e le particolarità dell’olio.

 

Cosa serve per praparare la Bruschetta con Olio Bio:

–  Pane

–  Olio Evo Bio

–  Sale

 

Iniziamo!

Per prima cosa dobbiamo tagliare il pane a fette e poi tostarle. Ora potete condire bene un lato della fetta con Olio Evo Bio, per le quantità regolatevi secondo il vostro gusto personale, e alla fine un pizzico di sale.

Il procedimento di per sé è davvero facile, veloce e non servono molte spiegazioni ma ciò che rende speciale la bruschetta, è proprio la sua estrema semplicità e naturalezza, che abbinate ai giusti ingredienti possono trasformarla in una prelibatezza per tutti i palati.

Infatti, una volta realizzata la bruschetta con solo Olio e sale, avete la possibilità di sbizzarrirvi e creare la vostra bruschetta del cuore!

–  Per regalare un pizzico di freschezza, potete farla con i pomodorini a dadini e un pizzico di rosmarino o basilico fresco;

–  Per i palati più forti, potete strofinarla con uno spicchio d’aglio e aggiungere delle scaglie di parmigiano;

–  Per uno spuntino fresco e light, potete spalmarci un formaggio cremoso, come la certosa e poi aggiungere dei pomodorini;

–  Per i più golosi invece, potete arricchirla con salumi o salsiccia e perché non delle verdure miste grigliate.

Insomma le opzioni sono davvero infinite e questo è proprio uno di quei piatti perfetto per accontentare tutti i gusti che non pone limiti alla fantasia del cuoco!

 

E tu? Come preferisci mangiare la tua Bruschetta?

Read more

Arrosto all’Arancia Bio

Arrosto, sughetto invitante e carne succosa: gli ingredienti per una cena perfetta. Oggi vogliamo proporvi questa versione innovativa, con un twist agrumato che regala una nota fresca e un gusto raffinato!

Cosa serve per preparare l’arrosto all’Arancia Bio

Vitellone 1 pezzo di reale 1 kg

Succo d’arancia

Arance Washington 1

Burro 40 g

Olio extravergine d’oliva q.b.

Vino bianco 100 g

Brandy 200 g

Sale fino q.b.

Cipolle bianche 1

Amido di mais (maizena) 2 cucchiaini

Acqua 1 cucchiaino

 

Iniziamo!

Per prima cosa sbucciate l’arancia a vivo e tagliatela a rondelle, tagliate la cipolla e infine legate la carne. A questo punto in un tegame abbastanza grande versate burro e un filo d’olio e aggiungete la cipolla facendola rosolare a fuoco dolcissimo, poi alzate il fuoco, adagiate l’arrosto e lasciatelo rosolare a fuoco vivace su ogni lato.

Quando l’arrosto sarà cotto a sufficienza, trasferite la carne e le cipolle in una teglia da forno e aggiungete in superficie le fettine di arancia pelate a vivo. Infornate il tutto in forno statico preriscaldato a 170° e cuocete per circa 40-45 minuti.

Durante la cottura irrorate di tanto in tanto la superficie con il fondo.

Ora la carne è pronta per essere tolta dal forno e trasferita su di un foglio di stagnola rivestito internamente con carta forno.

Per il sughetto, prendete le cipolle e le arance cotte insieme all’arrosto e mettetele in un tegame e aggiungete succo d’arancia, brandy e il vino bianco e un pizzico di sale e lasciate cuocere finchè la componente alcolica non sarà evaporata. A questo punto aggiungete un composto di acqua e due cucchiaini di maizena e lasciate addensare.

Gli ingredienti principali sono finalmente pronti per essere messi insieme!

Prendete l’arrosto, eliminate lo spago che avvolge la carne e affettatela. Non vi resta che adagiare le fettine di carne su un piatto e irrorare la superficie con il sughetto preparato.

 

Et Voilà, il vostro piatto è servito!

Read more

Yogurt con granola fatta in casa e Kiwi Bio freschi

Ebbene sì, ormai lo sappiamo tutti: la colazione è il pasto più importante della giornata!

Una corretta ma ricca colazione è essenziale per una sana alimentazione equilibrata e, per far sì che dia il giusto via alla nostra giornata, deve anche essere anche un piacere.
Questa è una ricetta che potrai ricreare in moltissime variazioni modificandola secondo i tuoi gusti ed è una soluzione sana, gustosa e velocissima da preparare: yogurt naturale con granola e frutta fresca.

Ogni ingrediente ha la sua funzione: lo yogurt è ottimo per la regolarità intestinale, e la scelta migliore è lo yogurt naturale o greco, la granola è ricca di carboidrati, proteine, fibre e grassi sani, oltre a una grande varietà di sostanze nutritive perfette per iniziare al meglio la giornata e infine la frutta ricca di vitamine, minerali e fibre.

Conoscete una combinazione migliore?

 

Cosa serve per preparare lo yogurt con la granola e Kiwi Bio

400 g di yogurt naturale o greco
6 cucchiai di granola
3 kiwi

 

Cominciamo!

Per prima cosa sbucciate i kiwi e tagliateli a dadini. A questo punto versate nei bicchieri qualche cucchiaino di granola, due cucchiai abbondanti di yogurt, metà dei Kiwi precedentemente tagliati, un cucchiaio di yogurt, e finite con un altro cucchiaio di granole e i kiwi rimanenti.

La vostra deliziosa colazione è pronta per essere gustata subito.

Buon appetito!

 

P.S. Questa ricetta è perfetta per la colazione ma anche per una merenda. Se decidete de servirla agli amici, potete dedicare un po’ più di tempo anche alla presentazione, magari tagliando delle fette di kiwi e usandole come decorazione sui lati dei bicchieri… Insomma siete liberissimi di creare e sperimentare come volete non solo sulla presentazione ma anche sui frutti che volete utilizzare.

Se siete interessati alla ricetta della Granola, fatecelo sapere e saremo felici di proporvi la nostra versione tutta Bio!

Read more

Risotto al Bambù – Sisters Cooking With Love

Oggi proponiamo l’ abbinamento riso-bambù. Da una parte il riso, pianta erbacea della famiglia delle graminacee, è il cereale più diffuso al mondo, ricco di vitamine che lo rendono indispensabile nella prevenzione dell’influenza. Dall’altra il bambù, un altra graminacea ricca anch’essa di proprietà benefiche per l’organismo. I germogli di bambù per esempio, tra i tanti principi, hanno un basso indice glicemico e sono ricchi di fibre e di sali minerali.

Cosa serve per il Risotto al Bambù (ingredienti per 4 persone):

5/6 Germogli di bambù (il numero può variare a seconda della grandezza)

sale q.b.

olio EVO q.b.

erbe aromatiche

mezzo bicchiere di vino

350g di riso Arborio

pecorino romano q.b.

Cominciamo!

Il bambù deve essere pulito e tagliato. Se è la prima volta e non sapete come si fa, potete seguire le istruzioni indicate da Biorfarm in questo video.
Dopo averlo tagliato a pezzettini, farlo bollire fino a quando non si ammorbidisce. Il tempo dipende dalla grandezza dei germogli. Scaldarlo poi in una pentola antiaderente con un po’ di sale e un filo d’olio.

Versare un filo d’olio EVO in una pentola antiaderente.. A parte far bollire acqua con erbe aromatiche e sale in modo da preparare un brodo leggero (in alternativa potete usare il classico dado).
Aggiungere il riso nella pentola e cuocere sfumando di tanto in tanto con il brodo e il vino, alternandoli fino alla cottura.
Nel frattempo, mettere i germogli di bambù cotti in un mixer e frullare. Una volta cotto il riso, aggiungere il bambù nel risotto e mantecare con un po’ di pecorino.
Guarnire con qualche germoglio prima di servire.
Read more

Marmellata di Cachi Bio

Hai mai assaggiato la marmellata di Cachi Bio? Se la risposta è no, sei arrivato proprio nel posto giusto perché andremo a spiegarti esattamente come ottenerne una decisamente deliziosa! Si sa, i cachi sono già un frutto dalla polpa particolarmente morbida e dolce, quindi non è poi così difficile immaginarsi che la marmellata sia altrettanto irresistibile ma, come per tutte le ricette, c’è sempre un modo per assicurarsi che sia perfetta.

Pensate che, per la sua bontà, gli antichi greci consideravano questo frutto il “frutto dell’oblio”

Cosa ti serve per preparare la marmellata di Cachi Bio

Cachi 2 kg

Zucchero 500 g

Stecca di Vaniglia 1

Limone 1

Iniziamo!

Come prima cosa dovete frullare la polpa dei cachi e metterla in una grossa pentola con il succo di un limone e la stecca di vaniglia, e fare andare tutto sul fuoco finché non bolle e a questo punto lasciare bollire per circa 5 minuti.

Adesso aggiungete lo zucchero e cuocete mescolando spesso, finché la marmellata non raggiunge la consistenza giusta.

A questo punto mettetela quando è ancora calda nei vasetti di vetro, chiudeteli ermeticamente e capovolgeteli.

Quando si saranno raffreddati potete rigirarli e conservarli in un luogo asciutto e lontano dalla luce

Read more

Crostata alla crema di Arance Vaniglia Bio

Una delle torte più comuni e amate da tutti noi: La crostata. Una base di deliziosa pasta frolla, una delle basi più utilizzate in pasticceria, preparato con farina, grassi, uova e zuccheri accompagnata da una deliziosa crema all’arancia!

Cosa ti serve per preparare la crostata all’Arancia Vaniglia Bio:

PER LA PASTA FROLLA

200 g di farina

80 g di burro

110 g di zucchero

1 uovo

1 tuorlo

sale

PER LA CREMA ALL’ARANCIA

2 Arance Vaniglia Bio

2 uova

150 g di zucchero semolato

1 cucchiaio di maizena

60 g di burro

100 g di scaglie di mandorle

zucchero a velo

INIZIAMO!

Per prima cosa dovete preparare la pasta frolla: lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente così poterlo amalgamare con più facilità agli altri ingredienti.

Ora mescolate farina e zucchero insieme e disponeteli a fontana su un piano e mettete al centro il burro a pezzetti, l’uovo intero più un tuorlo e un pizzico di sale e iniziate a lavorare rapidamente gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo.

A questo punto il lavoro è fatto: avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero almeno per un’ora e potete con calma passare alla preparazione della crema all’Arancia Bio dopo aver acceso il forno per farlo preriscaldare a 200°.

Per prima cosa sbattete a parte le uova e subito dopo in una pentola portate a leggera ebollizione la scorza grattugiata di un’arancia con il suo succo filtrato, lo zucchero semolato, la maizena setacciata e le uova precedentemente sbattute a parte.

Quando il composto si sarà addensato leggermente, aggiungete il burro e amalgamate con una spatola per poi fare raffreddare completamente.

Ritirate la pasta, eliminate la pellicola, tiratela con il matterello a sfoglia di alcuni millimetri e adagiatela in una tortiera imburrata.

Tagliate la seconda arancia a fettine sottili e cospargetele di zucchero a velo prima di versare la crema d’arancia nella tortiera. Ora distribuite le fettine e cuocete in forno per 25 minuti.

Read more

Spaghetti con Mandarini Bio, gamberetti e caffè

Una ricetta sicuramente insolita ma che vi sfidiamo a provare! Un piatto portato in vita grazie all’unione di ingredienti che probabilmente solo pochi di voi hanno mai pensato che potessero andare a braccetto. Scommettiamo che alcuni di voi sono ancora un po’ titubanti ma vi faremo cambiare idea!

Cosa ti serve per preparare gli Spagetti con Mandarino Bio, gamberi e caffè

400 g Spaghetti

12 Gamberi

4 Tuorli d’uovo

100 g Speck

2 Mandarini Bio

Pecorino

10 Chicchi di caffè

Caffè in polvere

Iniziamo!

Come prima cosa dovete sgusciare i gamberi e marinateli almeno per un’oretta in una ciotola con olio, parte dello speck tagliato sottile e chicchi di caffè.

Trascorsa un’ora, preparate sul fuoco una pentola con dell’acqua per la pasta e andate a rosolare i gamberi con la marinatura in una padella insieme al resto dello speck.

A questo punto rompete le uova e versate solo i tuorli in una ciotola, aggiungete del pecorino (consigliamo abbondante ma seguite il vostro gusto) ed il succo di un mandarino. Sbattete il tutto con una frusta e poi aggiungete il pepe (anche questo a piacere)

Appena bolle, salate leggermente l’acqua e buttate la pasta. A cottura ultimata, scolate e mantecate gli spaghetti con la crema precedentemente preparata.

Non vi resta che impiattare il tutto, aggiungere i gamberi e completare il tutto con una leggera spolverata di caffè!

 

Fateci sapere cosa ne pensate!

Read more

Insalata con Arancia Bionda, spinacino e Mandorle

Sappiamo che un’insalata per molti di voi non è il piatto più entusiasmante ma ci sono diversi trucchetti per renderla interessante e deliziosa. Prendiamo un po’ di spinacino fresco, arance e mandorle per un insieme di sapori e consistenze imperdibili: un gusto fresco e agrumato in contrasto con la croccantezza della mandorla.

Cosa ti serve per preparare l’insalata con Spinacino e Arancia Bionda Bio:

100 gr di spinaci novelli

1 Arancia Bionda Bio

20 gr di mandorle Bio a lamelle

5/6 pomodorini

1 cipollotto

sale

pepe

olio

glassa di aceto balsamico

 

Iniziamo!

Pelate a vivo un’Arancia e tagliatela a fette. A questo punto lavate ed asciugate lo spinacino, poi mettetelo in una ciotola abbastanza capiente e aggiungente le Arance precedentemente tagliate, il cipollotto tagliato a fette, i pomodorini e le Mandorle a fatte a lamelle.

Ora non vi resta che condire a piacimento con sale, pepe e olio evo.

La vostra insalata ora è pronta ma per i palati più delicati c’è un’altra delizia che potete aggiungere dopo aver mescolato delicatamente il tutto: guarnite con un filo di glassa all’aceto balsamico per dare quel tocco extra.

Ecco la vostra ricetta, un piatto semplice veloce da gustare in qualsiasi momento che vi darà la giusta carica!

Read more

Torta con Ramassin Bio all’acqua

Questa torta è un dolce leggerissimo, con tanta frutta che lo rende ottimo per la prima colazione o per una merenda light e inoltre, se siete allergici o intolleranti a latticini o uova, questa è la ricetta perfetta per voi!

Per chi non lo sapesse, i Ramassin sono delle susine caratteristici della zona del cuneese in Piemonte e sono dei piccoli frutti 1,5×3 centimetri dolcissimi che daranno un sapore eccezionale a questa torta. Per renderla ancora più golosa potete aggiungere anche delle gocce di cioccolato fondente e in tal caso, se non utilizzate le gocce di cioccolato aumentate lo zucchero a 80 grammi.

Cosa ti serve per preparare la Torta all’acqua con Ramassin:

Farina 0 220 g

lievito per dolci 1 bustina

Ramassin 250 g

Zucchero a velo 50 g

Olio di semi 30 ml

acqua tiepida 250 ml

limone 1

Gocce di cioccolato fondente ((facoltativo)) 50 g

Cominciamo!

Per prima cosa dovete lavare bene i Ramassin, asciugateli e tagliateli a metà e poi ancora a metà. Mi raccomando togliete il nocciolo! Ora mettete i frutti preparati in una ciotola.

Ora prendete un’altra ciotola capiente e mettete acqua tiepida, olio e zucchero a velo, e girate bene con una frusta in modo da mescolare bene gli ingredienti. Aggiungete il succo di limone ed emulsionate ancora per qualche minuto.

Setacciate la farina con il lievito per dolci ed aggiungetela all’impasto poco per volta, girando sempre bene prima con la frusta poi con un cucchiaio di legno. Quando avete raggiunto un impasto liscio ed omogeneo aggiungete i Ramassin preparati precedentemente e se volete le gocce di cioccolato.

Non resta che preparare lo stampo foderandolo con carta forno uno stampo (20×20 cm circa), versare il composto e livellarlo bene, e infornare a forno già caldo a 180° per 30/35 minuti.

Per assicurarvi la cottura perfetta consigliamo sempre di fare la prova dello stecchino!

Fate raffreddare la torta all’acqua con i Ramassin, spolverizzatela con zucchero a velo ed è pronta per essere degustata!

Read more

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle storie e le novità della nostra Community!