Cheesecake di Avocado e salmone

Se il tuo dolce preferito è la cheesecake, allora sicuramente vorrai provare la versione salata! Perché non farlo con l’Avocado Bio e il salmone, un abbinamento sempre vincente?

COSA TI SERVE PER REALIZZARE LA CHEESECAKE DI AVOCADO BIO E SALMONE

Per la base

  • 250 g di taralli
  • 125 g di burro

Per il ripieno

  • 2 Avocado maturi
  • 400 g di robiola
  • il succo di 1 Limone
  • 1 uovo
  • 40 g di amido di mais
  • basilico fresco, sale e pepe a piacere

Per la decorazione

  • 250 g di salmone affumicato a fette
  • foglie di menta
  • pepe rosa

COMINCIAMO!

Per la base

  1. polverizzate i taralli nel mixer
  2. unite il burro fuso e mixate nuovamente
  3. imburrate e infarinate una tortiera da 22cm
  4. versate il composto nella tortiera e livellatelo con un cucchiaio
  5. riponete in frigo mentre continuate la preparazione

Per il ripieno

  1. preriscaldate il forno a 180°
  2. mettete nel mixer la polpa dell’Avocado, il succo di limone e la robiola
  3. setacciate l’amido di mais e aggiungetelo al mixer con anche l’uovo e le foglie di basilico
  4. unite sale e pepe
  5. frullate fino a ottenere un composto omogeneo
  6. versate il composto all’interno della tortiera, sopra la base di taralli
  7. livellate e cuocete per 35/40 minuti
  8. una volta sfornata, lasciate raffreddare e mettete la torta in frigo per 2 ore

Prima di servire decorate la cheesecake di Avocado, prima di servire, con il salmone, le foglie di menta e il pepe rosa.

Cosa aspettate a provare questa torta salata? Adottate uno dei nostri alberi di Avocado Bio per rendere perfetta questa ricetta!

Read more

Castagne Bio – 4 ricette tutte da gustare

Bollite o arrostite? Voi come preferite le castagne?

Per tutti quelli che non sano scegliere e che soprattutto le mangerebbero ad ogni ora del giorno, abbiamo 4 sfiziosità alle Castagne Bio per voi.

BIGLIE DI CASTAGNE BIO E CIOCCOLATO

COSA TI SERVE

500 g di castagne

100 g di cioccolato fondente

100 g di burro morbido

100 g di mandorle tritate

50 g di zucchero semolato

1 cucchiaino di Alchermes

COMINCIAMO!

  1. Incidete orizzontalmente le castagne con un coltellino bollitele per 45 minuti in acqua salata. Nel mentre grattugiate il cioccolato fondente.
  2. Scolate le castagne, sbucciatele eliminando anche la pellicina interna e frullatele con un mixer, poi raccogliete il tutto in una ciotola.
  3. Aggiungete il burro ammorbidito, lo zucchero, l’Alchermes, il cioccolato grattugiato e amalgamate con cura.
  4. Con l’impasto ottenuto create delle palline grandi come una noce, passatele nelle mandorle tritate e servitele.

BICCHIERINI DI CIOCCOLATO E CASTAGNE BIO

Castagne Bio 700 g

Cioccolato fondente 150 g

Burro 150 g

Zucchero 130 g

Rum 6 ml

Panna fresca liquida 300 g

Cioccolato fondente 45 g

Zucchero a velo 20 g

COMINCIAMO!

  1. Incidete orizzontalmente le castagne con un coltellino bollitele per 30 minuti in acqua. Nel mentre tritate grossolanamente il cioccolato fondente e fondetelo a bagnomaria.
  2. Quando il cioccolato è sciolto, versate il burro e mescolate con una frusta.
  3. Scolate le castagne oramai cotte, sbucciatele ancora calde e passate i frutti al setaccio.
  4. Raccogliete la farina ottenuta in una ciotola, unite lo zucchero, il composto di cioccolato fuso. Amalgamate il tutto, lavoratelo con una frusta e infine unite il rum.
  5. Ponete il composto ottenuto in una sac-à-poche e versate la crema ottenuta all’interno dei bicchierini lasciando almeno 3-4 cm dal bordo. Lasciate riposare in frigo per almeno 1 ora coperti da pellicola
  6. Montate la panna fresca con lo zucchero a velo e completate ciascun bicchierino con un ciuffo di panna.

BOCCONCINI DI CASTAGNE BIO E BACON

Castagne Bio 12

Bacon 12 fette

 COMINCIAMO!

  1. Versate le castagne in una pentola colma d’acqua bollente e lessatele per circa 40 minuti, in base alla grandezza delle castagne dopodichè scolatele e raffreddatele versandole in una ciotola colma d’acqua fredda.
  2. Pelate le castagne, posizionate una fettina di bacon sul piano di lavoro e una castagna sull’estremità rivolta verso di voi poi arrotolate il bacon intorno alla castana.
  3. Trasferite su una teglia con carta forno e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.
  4. Quando il bacon risulterà croccante sfornate i bocconcini di castagna al bacon e serviteli ancora caldi.

 

GIRELLE DI SFOGLIA SALATE CON CASTAGNE BIO

Pasta Sfoglia 230 g

Prosciutto cotto di praga 200 g

Edamer a fette 150 g

Melagrana ½

Parmigiano Reggiano DOP 60 g

Castagne Bio precotte 40 g

Glassa di aceto balsamico 20 g

Timo q.b.

Pepe nero q.b.

Uova 1

COMINCIAMO!

  1. Sgranate la melagrana e frullate i chicchi con un mixer a immersione poi setacciate il composto per ottenere un succo.
  2. Unite in un pentolino il succo all’aceto balsamico e lasciate ridurre a fuoco dolce, mescolando spesso poi lasciate raffreddare.
  3. Sbriciolate le castagne con le mani aggiungete il timo e il Parmigiano e mescolate
  4. Prendete il rotolo di pasta sfoglia, spennellatelo con la riduzione di melagrana, stendete sopra metà del prosciutto e spennellate ancora con la riduzione e stendete sopra le fettine di formaggio, il prosciutto rimasto e circa metà del composto di castagne e Parmigiano.
  5. Condite con il pepe nero e arrotolate la sfoglia dal lato più lungo. Dividete il rotolo ottenuto in girelle e trasferitele su una teglia con carta forno.
  6. Spennellate la superficie con l’uovo sbattuto e cospargete con il trito di castagne e formaggio e infornate per 25-30 minuti a 200°.
Read more

Pesce spada alla Melagrana Bio

Talmente semplice che più che una ricetta la definirei una sfiziosità realizzabile in qualsiasi momento. Questo carpaccio di pesce spada alla Melagrana Bio è perfetto per un pranzo leggero e nutriente oppure per realizzare un delizioso antipasto per una cena a base di pesce con gli amici.

 

COSA TI SERVE PER IL PESCE SPADA ALLA MELAGRANA BIO

300 g. di pesce spada tagliato a fettine sottili

12 foglie grandi di radicchio (belle rosse)

olio d’oliva extra vergine q.b.

sale q.b.

2 Melagrane Bio

Martini dry q.b.

pepe bianco macinato o pestato q.b.

 

COMINCIAMO!

  1. Spremete una delle due melagrane e raccogliete il succo in una ciotola.
  2. Unite un dito di Martini Dry, un po’ di sale e di pepe.
  3. Disponete le fettine di pesce spada in un piatto e versateci sopra la marinata preparata in precedenza lasciando riposare il tutto al fresco per un paio di ore.
  4. Lavate e asciugate le foglie di radicchio e disponetelo su un piatto.
  5. Scolate il pesce spada dalla marinata e ponetelo sulle foglie di radicchio.
  6. Condite con un filo di olio d’oliva, decorate con i chicchi della seconda melagrana e servite in tavola.

 

Più facile di così? Adottate uno dei nostri meravigliosi Melograni Bio in Sicilia per preparare al meglio questo piatto prelibato.

Read more

Crostata al Limone Bio

Oggi una ricetta un po’ più lunghina ma che sicuramente non vedrete l’ora di provare e che tutti sarete in grado di realizzare. Si tratta di una deliziosa Crostata con crema al Limone, un’esplosione di sapore e freschezza in grado di rallegrare anche le prime giornate grigie di novembre.

COSA TI SERVE PER REALIZZARE LA CROSTATA AL LIMONE BIO

Per la Frolla:

95 g Burro freddo di frigo

190 g Farina 00

75 g Zucchero a velo

40 g Tuorli (circa 2)

1 Limone Bio

Sale fino

Per la crema al Limone Bio

500 ml Latte intero

150 g Zucchero

6 Tuorli (circa 6)

35 g Fecola di patate

35 g Farina 00

2 Limoni Bio

COMINCIAMO!

Per la pasta frolla

  1. Versate in un mixer la farina, un pizzico di sale ed il burro freddissimo tagliato a pezzi e frullate brevemente il tutto fino ad ottenere un composto dall’aspetto sabbioso
  2. Ponete il composto su una spianatoia insieme allo zucchero a velo, formate una fontana nel centro e unite la scorza di limone grattugiata e i tuorli
  3. Impastate con le mani brevemente fino a ottenere un panetto omogeneo
  4. Rivestitelo con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno mezzora.

Per la crema al Limone Bio

  1. Unite in un tegame: il latte, la scorza di un limone (evitate la parte bianca che è amara) e lasciate riscaldare a fiamma dolce senza mai arrivare al bollore.
  2. Nel mentre in un recipiente, sbattete con una frusta i tuorli e lo zucchero, setacciate il tutto e aggiungete la farina e la fecola (o maizena) poi continuate a mescolare facendo attenzione a non formare grumi.
  3. Unite il latte a filo nel recipiente e continuate a mescolare bene con una frusta.
  4. Ripassate il composto in pentola, filtrandolo con un colino per eliminare le scorze di limone.
  5. Continuate a mescolare la crema, cuocendola a fuoco basso per circa 15 minuti, fino a quando non si sarà addensata.
  6. Sistemate la crema in un recipiente, copritela con pellicola trasparente (a contatto per eviterete che si formi la crosticina in superficie) e riponetela in frigorifero.

Componiamo la Crostata al Limone

  1. Riprendete la frolla e tiratela con un matterello su una spianatoia leggermente infarinata e ottenete uno spessore di circa mezzo centimetro.
  2. Sistemate la frolla stesa in una teglia (imburratela per non fare attaccare la pasta)
  3. Per le decorazioni stendete la frolla e create delle striscioline
  4. Bucherellate il fondo della crostata con una forchetta e poi versate la crema pasticcera al limone livellandola con il dorso di un cucchiaio inumidito.
  5. Sistemate le striscioline di impasto prima in un senso e poi nell’altro sufficientemente distanziate tra loro.
  6. Spennellate con un pennellino da cucina la superficie in frolla con l’uovo leggermente battuto.
  7. Infornate la crostata per 60 minuti in forno statico preriscaldato a 170°
  8. Trascorsi 45 minuti coprire con un foglio di carta d’alluminio
  9. Sfornate e lasciate raffreddare per almeno un paio d’ore, poi spolverizzate la superficie con un po’ di zucchero a velo.

Consiglio della Nonna

Per dare un tocco in più alla vostra crema al limone potete aggiungere alla crema cotta mezzo bicchierino di limoncello Bio di Sicilia.

 

Read more
strudel di mele

Strudel di Mele Vegan

La settimana scorsa Greta, una delle nostre utenti, dopo aver ricevuto le nostre Mele Bio, ha deciso di farne uno Strudel Vegano. In seguito alla pubblicazione della foto, molti di voi ci hanno contattati per sapere la ricetta! Così abbiamo deciso di chiederla direttamente a Greta che molto gentilmente ci ha concesso la sua versione dello strudel di Mele.

Ecco come preparare lo Strudel di Mele di Greta!

COSA TI SERVE

3/4 Mele Bio direttamente dal Trentino

2 cucchiaini di cannella,

80 g di noci, mandorle, nocciole

olio evo

4 cucchiaini di zucchero

1 cucchiaio di pan grattato

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare senza uova o latte (ovviamente se avete tempo fatelo in casa, altrimenti uno già pronto andrà più che bene)

Come cucinare lo strudel di mele veg!

1. Come prima cosa bisogna sciacquare le mele e tagliarle a piccoli cubetti senza sbucciarle. La buccia è la parte migliore della mela! Mano a mano che si tagliano mettere i cubetti in una ciotola di vetro cospargendoli con un po’ di zucchero.

2. In una ciotolina a parte schiacciare circa 80 grammi tra noci, nocciole e mandorle, triturandole bene fino ad ottenere una granola fine.

3. Mettere una capiente casseruola antiaderente sul fuoco basso con un paio di giri di olio abbondanti (Greta ha usato l’extravergine ma si può usare anche quello di semi vari)

4. aggiungere poi la cannella (due cucchiaini abbondanti) e mescolare stando molto attenti a non far bruciare

5. Aggiungere poi le mele, un paio di cucchiaini di zucchero, un cucchiaio di pan grattato e mescolare bene. Tutte le mele devono prendere bene il sapore di zucchero e cannella quindi bisogna assicurarsi di mescolare bene dal basso verso l’alto. Cuocerle così, mescolando, per circa 5 minuti

6. A questo punto spegnere il fuoco e aggiungere la granola di frutta secca mescolando ancora per bene.

7. Accendere il forno e scaldarlo fino a 170 gradi e, mentre il forno si scalda, lasciar intiepidire il composto di mele.

8. Una volta pronti entrambi stendere la pasta sfoglia su una teglia coperta da carta da forno, spolverare sul fondo della pasta sfoglia un velo leggerissimo di pan grattato (che serve ad assorbire i liquidi che le mele rilasceranno in cottura), farcire con il composto di mele il rettangolo di pasta sfoglia lasciando liberi i bordi sia sul lato lungo sia sul lato corto.

9. Prendere poi i lembi e sigillarli bene creando una sorta di fagotto (fatelo con cura per evitare che il composto si apra in cottura)

10. Infornare e far cuocere per circa 30 minuti, tenendo d’occhio la cottura affinché non si bruci. Quando lo vedete bello dorato significa che è pronto!

11. Una volta sfornato lo strudel lasciarlo intiepidire e poi spolverarlo con un po’ di zucchero a velo.

Consiglio personale di Greta: Servire con una pallina di gelato veg per un dessert completo!

Ed ecco a voi la super ricetta dello strudel di mele rivisitata  da Greta!

 

Che ne pensate? Se avete suggerimenti o volete condividere con noi le vostre ricette scriveteci sui nostri canali social Facebook o Instagram. Non vediamo l’ora di scoprire le vostre specialità!

 

Read more
ricette per halloween

Ricette per Halloween: 3 idee con la frutta Bio

La festa più spaventosa dell’anno è alle porte e abbiamo deciso di condividere con voi 3 gustose ricette per Halloween, tutte a base di frutta biologica, per rendere indimenticabile la vostra notte di Halloween!

Dolcetto o scherzetto?

Non sapete ancora cosa offrire in dono a chi verrà a bussare alla vostra porta travestito da mostro o fantasmino? State pensando di organizzare una cena di Halloween e non sapete quale dolce preparare? Niente paura, siamo qui per aiutarvi! In alternativa al classico dolcetto zuccherato abbiamo pensato a 3 ricette per Halloween all’insegna del Bio, facili e veloci. Con un po’ di creatività trasformeremo infatti la vostra frutta in snack sfiziosi e allo stesso tempo salutari, perfetti per grandi e piccini, rigorosamente a tema Halloween!

3 ricette per Halloween con la frutta  

  • Banane fantasma: una semplicissima ricetta per Halloween renderà la vostra frutta spaventosa! Innanzitutto procuratevi delle gocce di cioccolato e delle banane. Sbucciate le banane e dividetele a metà, prendete le gocce di cioccolato e posizionatele delicatamente nella parte superiore della banana per disegnare gli occhi e la bocca. Disponete le vostre banane in un vassoio appoggiandole sulla parte tagliata, tutte insieme sembreranno dei veri e propri fantasmi di Halloween! 
  • Clementine zucca: avete mai pensato che una clementina somiglia ad una zucca in miniatura? Per trasformare le vostre clementine prendete prima di tutto un coltello da cucina e incidete delicatamente la buccia della clementina creando due piccoli triangoli che saranno gli occhi della vostra simil zucca. Fate attenzione a non tagliare la polpa! Fate la stessa cosa per creare la bocca, che darà un tocco di espressività alla clementina. Per renderla più terrificante potete tagliarla creando la forma di denti aguzzi o una smorfia malefica. Infine togliete tutto intorno la buccia lasciando soltanto i triangolino e la bocca, e voilà, ecco la vostra piccola zucchetta di Halloween in formato mignon! Per creare una composizione ancora più creativa potrete posizionare le clementine sullo stesso vassoio delle banane fantasma. 
  • Veleno verde o sangue di mostro? Semplice: prendete dei kiwi, delle mele verdi e delle banane, tagliate tutto a tocchetti e frullateli. Otterrete un liquido verde simile al sangue di una creatura mostruosa e potrete servirlo in un bicchiere alternativo: prendete una mela, tagliatela in cima e scavatela all’interno, quindi versate dentro il liquido. Pronta per essere servita!

Vuoi provare altre ricette Bio?

Queste semplici ricette per Halloween sono solo alcune delle svariate ricette Bio che potete trovare qui sul nostro sito, salutari, appetitose e creative, adatte ad ogni occasione. Non ci resta che augurarvi buon appetito!

Read more

Fichi d’India – 3 segreti per un aperitivo unico

Oggi vi presentiamo qualcosa di diverso, 3 semplici ricette per degli stuzzichini a base di Fico d’India. Non ci avevate mai pensato vero? Eppure anche il Fico d’India è un perfetto alleato nei piatti salati. Scopriamo insieme come utilizzarlo!

Confettura di fichi d’India

Beh nulla di incredibile per adesso ma non potete nemmeno immaginare che accompagnamento perfetto per formaggi sia freschi che stagionati. La preparazione avviene come per tutte le altre confetture:

  • Cuocete in una grande pentola dai bordi alti 500 gr di polpa di fichi d’india con 200 gr di zucchero e il succo di mezzo limone.
  • Mescolate continuamente con un cucchiaio di legno finché provando a farne cadere un cucchiaino su un piatto la confettura resta attaccata.

Bocconcini di fichi d’India e speck

Che dire, lo stuzzichino perfetto che non può mancare in un aperitivo come si deve. Anche qui la preparazione è davvero semplicissima:

  • semplicemente avvolgete dei cubetti di fico d’india con lo speck e infilzandoli con uno stuzzicadenti.

Vedrete che spariranno in un baleno!

Chips di bucce di Fichi d’India

Abbiamo tenuto il pezzo forte alla fine. Le bucce del Fico d’India sono perfette per realizzare delle deliziose chips!

  • Dovete per prima cosa pulirle molto bene prima sotto un forte getto d’acqua e poi con un coltello stando molto attenti (consigliamo di usare dei guanti per essere più sicuri)
  • Poi tagliatele a listarelle e passatele nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato
  • Ora non vi resta che friggerle finché non saranno perfettamente dorate su tutti i lati.

Beh se questo non vi sembra un aperitivo perfetto è solo perché non lo avete ancora provato!

Se ancora non li avete, andate subito ad adottare i nostri Fichi d’India Bio dell’Azienda Agricola Bruno!

Read more

Macarons alle Mandorle di Noto Bio

Alcuni dicono che il Macaron sia un antico dolce francese, altri dicono invece che sia nato a Venezia e successivamente arrivato in Francia, solo quando Caterina de’ Medici sposò Enrico II di Francia. Qualsiasi sia l’origine, l’importante è che questo piccolo e delizioso pasticcino alle mandorle sia stato inventato! Giusto?

Oggi noi vi proponiamo la ricetta per poterli fare quando volete, comodamente a casa vostra!

 

COSA TI SERVE

Per i macarons:

2 albumi

100 g di zucchero a velo

80 g di zucchero

90 g di mandorle in polvere

marmellata

1 pizzico di sale

coloranti alimentari

Per la crema al Burro

50 g di zucchero a velo

1/2 bacca di vaniglia

15 g di burro

COMINCIAMO!

1. Frullate le mandorle in un piccolo mixer con 2 cucchiai di zucchero a velo, fino a ottenere un trito finissimo e poi setacciatelo in un colino a maglie non troppo fini.
2. Unite un albume e mescolate ulteriormente il composto.
3. In un pentolino, sciogliete lo zucchero con un cucchiaio di acqua fino all’inizio dell’ebollizione.
4. Montate l’albume rimasto con un pizzico di sale, poi tenendo le fruste in movimento, versate a filo lo sciroppo di zucchero bollente. Continuate a montare fino a ottenere una meringa lucida e soda.
5. Amalgamate l’albume con il composto di mandorle.
6. FACOLTATIVO: Dividete il composto in parti uguali e unite  poche gocce di colorante, mescolando poi con delicatezza.
7. Trasferite l’impasto (un alla volta se li avete colorati) in una tasca da pasticceria montata con la bocchetta liscia di un centimetro e fatelo scendere sulla teglia foderata con carta da forno in modo da ottenere dei dischetti di circa 3 centimetri di diametro. Ripetete con gli altri colori.
8. Fate riposare l’impasto all’aria per almeno un’ora fino alla formazione di una crosticina in superficie e preriscaldate il forno a 180°.
9. Cuocete i macarons per circa 10 minuti, lasciateli raffreddare, staccateli dalla carta e farcite con la crema al burro o marmellata.

Per la crema al burro: montate il burro con i semini contenuti nella bacca di vaniglia e lo zucchero a velo.

 

 

Certamente i macarons sono una delizia per il palato ma noi di Biorfarm abbiamo il segreto per farli ancora più buoni. Sono ovviamente le nostre Mandorle di Noto Bio, conltivate, raccolte e sgusciate dalla più che fidata Azienda Agricola Leone.

Read more

Pollo al Mango Bio

Eccoci qui, pronti ad invitarvi nella vostra cucina, con una nuova, semplicissima e squisita ricetta agrodolce. Come avrete notato in questi mesi si sono aggiunti sulla nostra piattaforma nuovi prodotti davvero deliziosi, uno dei quali sarà il protagonista del piatto di oggi.

Siete pronti? Iniziamo!

COSA TI SERVE

8 coscette di pollo

45g di zucchero di canna

200g di polpa del tuo Mango Bio

sesamo (a piacere)

sale q.b.

pepe q.b.

10ml di salsa di soia

1 cucchiaio di olio di semi

COMINCIAMO!

1. Mettete in un recipiente il mango e aggiungete lo zucchero, il sesamo, sale e pepe, la salsa di soia e l’olio e iniziate a pressare il tutto fino ad ottenere un composto semi liquido.

2. Adesso adagiate le coscette di pollo nel recipiente

3. Mescolate per bene aiutandovi con le mani. Poi coprite il recipiente con la pellicola e lasciate la carne a marinare per 2 ore.

4. Una volta pronta togliete la pellicola

5. Versate il tutto in un piatto da forno

6. Infornate per 45 minuti a 200°C (fino a raggiungere una perfetta doratura)

 

 

 

 

Ora il vostro piatto è pronto per essere servito e gustato in compagnia di amici e parenti!

Se ancora non hai provato i nostri Manghi Bio siciliani, visita la pagina, scopri di più e adotta il tuo primo albero di Mango Bio!

 

Read more

3 consigli e ricette su come utilizzare il tuo Lime Bio

Lime è sinonimo di estate, freschezza e ricette leggere!
Aggiungere un po’ di questo frutto alle pietanze che preparerai quest’estate non potrà che rendere tutto più gustoso.

Ecco 3 modi diversi per utilizzare il Lime in cucina.

 Insalata di Avocado, Pompelmo Rosa e Lime

  1. Sbucciate 2 Pompelmi e togliete la pellicina dagli spicchi
  2. Tagliate a metà 2 Avocado e togliete il nocciolo
  3. Sbucciate le fette di Avocado
  4. inserite gli spicchi di Pompelmo all’interno delle due metà degli Avocado
  5. Innaffiate tutto con del succo di Lime e dell’olio
  6. Aggiungete pepe nero e sale a piacere

Salmone affumicato con Avocado, salsa di soia e Lime

  1. Posizionate 150 gr di fette di salmone affumicate su un piatto
  2. Preparate 2 Avocado sbucciandoli, togliendo il nocciolo e tagliandoli a fettine sottili
  3. Adagiate le fettine di Avocado sul salmone
  4. Mescolate il succo di 1 Lime, 2 cucchiai di salsa di soia e 2 di olio extravergine di oliva
  5. Irrorate il piatto con questa salsa

Mojito analcolico

  1. Prendete un bicchiere tumbler alto e spremete 20 ml di succo di Lime
  2. Aggiungete 3 cucchiaini di zucchero di canna e qualche fogliolina di menta
  3. Con un pestello schiacciate bene il tutto
  4. Riempite il bicchiere con del ghiaccio tritato
  5. Aggiungete metà bicchiere con acqua tonica e metà con della lemonsoda
  6. Miscelate bene e guarnite con qualche fettina di Lime

Se non avete ancora adottato uno dei nostri alberi di Lime, affrettatevi!

Read more

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle storie e le novità della nostra Community!