Con l’arrivo dell’autunno la natura si accende di colori infuocati e tornano in tavola i frutti tipici di questa stagione, ricchi di proprietá indispensabili alla nostra salute. Scopriamo insieme quali sono gli aspetti più curiosi della frutta autunnale e perché sono così importanti per il nostro organismo! 

La natura in autunno

Cosa c’è di meglio di una lunga passeggiata in un bosco d’autunno? Il giallo, il rosso e l’arancione colorano l’ambiente circostante e trasmettono un grande senso di calma e serenità. Autunno è anche sinonimo di calore, camini accesi, caldarroste incandescenti. Le castagne, spesso raccolte durante lunghe passeggiate all’aperto, sono solo alcuni dei frutti autunnali ricchi di proprietà nutritive fondamentali per il nostro fabbisogno quotidiano. Per questo oggi vorremmo parlarvi delle principali caratteristiche e curiosità della frutta autunnale che mettiamo in tavola in questo periodo dell’anno e conoscerne l’importanza. 

Frutta autunnale e curiosità   

  • Castagne: esistono diversi tipi di castagne, che variano a seconda dell’area geografica di raccolta. Sapevate che, oltre ad essere un alimento facilmente digeribile (se cucinato come si deve), le castagne sono molto adatte alle persone che soffrono di celiachia? Ebbene sì, perché sebbene prive di glutine, contengono valori nutrizionali simili a quelli di alcuni cereali. Inoltre, le castagne racchiudono diversi minerali e sono ricche di fosforo, molto importante per il sistema nervoso, di acido folico e di vitamina C! Ogni volta che portiamo in tavola le castagne ci regaliamo un’ottima dose di proprietà nutritive, oltre che un pasto molto appetitoso. 
  • Arance: così come le castagne, anche le arance possono essere di vari tipi, cambiando di aspetto, dimensioni e gusto a seconda della zona di provenienza. La proprietà più nota di questo frutto autunnale è la presenza di vitamina C, che aiuta il sistema immunitario a combattere l’arrivo dell’influenza tipica di questa stagione. Povera di calorie, l’arancia è inoltre ricca di fibre e di antiossidanti che contrastano l’invecchiamento cellulare. Potassio, fosforo, calcio e vitamina A sono tutti presenti all’interno di questo frutto succoso, ideale da bere come spremuta a colazione per iniziare al meglio la giornata!
  • Clementine: contrariamente ai mandarini, le clementine non hanno quasi alcun seme al loro interno. Crescono nelle zone caratterizzate da un clima mite, specialmente nel Mediterraneo, e hanno una forma rotonda, non schiacciata come quella del mandarino. Come l’arancia, questo frutto autunnale contiene un alto tasso di vitamina C ed è poco calorico. La clementina contiene inoltre il bromo, un minerale molto importante per il sistema nervoso, e l’abbondante presenza di acqua lo rende un frutto molto dissetante!

Adotta la tua frutta autunnale!

Con Biorfam puoi adottare un albero biologico e ricevere direttamente a casa la migliore frutta di stagione. Qui troverai tutte le informazioni e la lista di frutta autunnale coltivata dai migliori agricoltori del nostro territorio!