confettura di albicocche | Biorfarm

 

 

COSA TI SERVE PER DUE VASETTI DA 500gr

  • 2 kg di albicocche del tuo albero!

  • 500 gr di zucchero semolato

  • 1 limone

 

 

 

 

 

 

COMINCIAMO!

1. Lavare le albicocche e lasciarle asciugare su un canovaccio

2. Tagliare le albicocche a metà, togliere nocciolo e picciolo e tagliarle a spicchi

3. Mettere le albicocche tagliate in una ciotola capiente e aggiungere lo zucchero

4. Spremere il limone e filtrare il succo attraverso un colino a maglie strette

5. Aggiungere il succo di limone filtrato alle albicocche e zucchero e mescolare con cura

6. Coprire la ciotola con la pellicola trasparente e lasciar macerare il tutto per almeno 12 ore

7. Dopo le 12 ore, versare il contenuto della ciotola in una pentola e portare a ebollizione mescolando di tanto in tanto, la frutta inizierà a sfaldarsi

8. Durante la cottura potrebbe formarsi un po’ di schiuma da eliminare con una schiumarola

9. Dopo circa 30 minuti di cottura, prelevare un po’ di composto con un cucchiaino e lasciarne cadere una goccia su un piatto: se resta compatta, la confettura è pronta; se la goccia scivola via, procedere con la cottura mescolando frequentemente

10. Versare la confettura ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati (seguendo le linee guida del Ministero della Salute) con un mestolo (se preferite, anche con l’aiuto di un imbuto per confetture), lasciando almeno un centimetro di spazio dal bordo del barattolo

11. Avvitare i tappi senza stringere troppo e lasciar raffreddare

12. Verificare se il calore ha creato il sottovuoto: se, premendo al centro del tappo, non si sente il classico “click clack”, il sottovuoto è avvenuto e il prodotto potrà essere conservato a lungo (3 mesi circa) in un luogo fresco e asciutto

13. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane per gustare la confettura e, una volta aperto il barattolo, conservare in frigo e consumare nel giro di 3-4 giorni

 

L’ingrediente giusto per arricchire una gustosa colazione!